Osanna osanna

Il prog italiano, si sa, ha fatto scuola, ma nel vero senso della parola.

Basta ricordare in questa sede l’interesse clamoroso riscosso dai nostri gruppi fino in Giappone (vd. qui), sia negli anni d’oro (tour della PFM in Giappone del 1975) sia oggi, con ristampe di cose introvabili (almeno fino a qualche anno fa) anche in Italia.

Il vero peccato è che – non so perché – alla fine queste meraviglie, vere e proprie perle, spesso sono state sottovalutate e considerate con una certa superficialità., forse anche con un provincialismo tutto italiano.

Che posto hanno i gruppi prog italiani – ripeto: al di là del revival – nella storia della musica? Secondo me parecchio inferiore a quello che meriterebbero.

Polemiche e tristezze a parte, oggi vorrei introdurvi gli Osanna (scarne info su Wikip).

In poche parole, sono una band fenomenale!

Tralascio quanto potete trovare su Wikipedia, e passo a parlarvi brevemenDe dei dischi. Io ne conosco tre: »L’uomo« (1971), il primo, è un capolavoro dalla prima nota all’ultima, ispiratissimo; Assolutamente da vedere questo video in stile Jesus Christ Superstar (che lo ricordo è del 1973!!!!!) con l’aggiunta personale delle facce dipinte

Osanna 1

Poi (1972) compongono la colonna sonora di un poliozzettesco d’annata, Milano calibro 9, impreziosita da tre composizioni di Luis Bacalov (tra cui la splendida »Canzona« Osanna 2 – solo audio)

Il 1973 è l’anno di un album particolarissimo: pieno di suoni tarantellati, perfettamente immersi nelle atmosfere prog più classiche, rappresenta un esperimento unico nel suo genere (forse paragonabile a un pezzo, il celeberrimo »Folk and violence«, noto anche con il nome di »Tarantella Folk«, di Franco Micalizzi, non a caso tratto dalla colonna sonora di Napoli Violenta … ma tra una canzone e un concept album, si capisce bene la differenza di livello!). Forse il loro capolavoro, sicuramente il più originale di tutti gli album.

Poi io personalmente non ne più so nulla: il quarto album, lo scioglimento e le recentissime riapparizioni, ma Wikipedia da questo punto di vista vi fornisce tutte le informazioni a riguardo. Io mi limito a consigliarli caldamente.

prog prog

About Secondo Ottone

bio... che?
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.